ITA ENG

Bio

2017 - Eletto nuovamente nel Consiglio dell’Ordine degli Architetti con la carica di Presidente per il quadriennio 2017-2021

2016 - Membro del Gruppo Operativo Concorsi del Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C.

2014 - Membro del Tavolo di lavoro Lavori Pubblici del Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C.

2013 - Eletto nuovamente nel Consiglio dell’Ordine degli Architetti con la carica di Presidente per il quadriennio 2013-2017

2013 - Membro della Consulta delle Professioni presso la Camera di Commercio di Bologna, con la carica di Vice Presidente (dal febbraio al luglio 2015).

2012 - 2013 - Coordinatore del Comitato di Federazione degli Ordini degli Architetti dell’Emilia Romagna.

2011 - in corso - Coordinatore del Tavolo Bandi e Concorsi della Federazione degli Ordini degli Architetti dell’Emilia Romagna.

2011 – 2013 - Presidente dell'Ordine degli Architetti di Bologna.

2009 - Consigliere dell'Ordine degli Architetti di Bologna, con la carica di Tesoriere, con delega agli Archivi del Movimento Moderno ivi custoditi.

1992 - Apre lo studio PGGa con sede in Bologna, in via Leandro Alberti 76.

1988 - Fonda lo studio associato Housing con Ing. M. A. Giannelli, Arch. M. Santacesaria, Arch. E. Scialanga con sede in Roma via Attilio Friggeri 106.

1986 - Alle dipendenze dell’Impresa I.R.Co.S. S.p.A. di Roma, presso l’ufficio tecnico: progettazione esecutiva di numerosi interventi di edilizia residenziale convenzionata e commerciale.
1985 - Si laurea con lode presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento di Edilizia della Facoltà di Architettura, Prof. Giuseppe Perugini con tesi storico progettuale.

 

Obiettivi ed intenti

Attività professionale

I maggiori interessi dello studio, nel campo della ricerca progettuale, sono da diversi anni orientati verso i temi della sostenibilità ambientale declinati attraverso l’utilizzo dei principi bioclimatici, di materiali eco-compatibili e la loro futura riciclabilità, nonché del consapevole uso delle risorse.
Questa impostazione, resa possibile dell’accurata conoscenza dei protocolli prestazionali e dei sistemi costruttivi, viene adoperata e calibrata di volta in volta in rapporto alla complessità dell’intervento, ed in relazione al contesto in cui si viene ad operare. Tale approccio progettuale, non può prescindere da un adeguato e sistematico confronto con le altre figure professionali chiamate a far parte del processo costruttivo e gestionale che ogni intervento comporta, che sono coordinate dallo studio.

Edifici ad elevata efficienza energetica - NZEB - ad emissioni zero e quindi a basso impatto ambientale, uniti ad un’approfondita ricerca formale e funzionale, sono quindi la costante caratteristica dei progetti e delle realizzazioni che lo studio sta portando avanti in questi anni.
I committenti cui lo studio ha finora prestato la propria opera sono sia pubblici, che privati, includendo tra questi Imprese di Costruzione, Cooperative di Abitazione, Aziende private, Società multinazionali, Enti territoriali; in particolare lo studio è dal 1998 consulente di A.C.E.R. Bologna, per conto della quale ha sviluppato numerosi interventi di edilizia sociale, di servizi collettivi e sanitari, sia nel campo della nuova costruzione che del restauro

Parallelamente all’attività progettuale viene sviluppata la partecipazione a Concorsi di Architettura a carattere nazionale ed internazionale, considerata oltre che possibilità di acquisire possibili commesse, soprattutto come un’opportunità per la sperimentazione e la ricerca di modelli tecnologicamente e formalmente innovativi, che possano consolidare un linguaggio autonomo e maturo, in grado di misurarsi su temi particolarmente complessi.

 

Lo studio è stato selezionato nel 2009 dalla rivista Domus nell’ambito della rassegna “Atlante istantaneo dell’Architettura italiana” tra le 100 architetture di qualità con il Centro Anziani di Villa Serena a San Lazzaro, e nel 2010 e 2012 dall'Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, nell'ambito del'iniziativa "Selezione Architettura", con il Centro Anziani di San Lazzaro e con la Sede della Metatron S.r.l. a Castel Maggiore

 

Attività presso l'Ordine Architetti di Bologna

Il filo conduttore della partecipazione all’interno dell’Ordine Architetti, prima come membro della commissione Concorsi (2005), e successivamente come Consigliere Tesoriere (2009) ed infine come Presidente (2011), al di la degli aspetti istituzionali ordinistici, è stato quello di un impegno costante sui temi della qualità e della cultura architettonica, da promuovere non solo presso gli addetti ai lavori, ma soprattutto presso il pubblico più vasto costituito dalla comunità cui facciamo riferimento. Tale impegno ha come tema principale l’affermarsi del Concorso di Architettura come lo strumento principale cui ricorrere per le trasformazioni del territorio, attraverso il quale è possibile costruire Architetture di qualità. Trasparenza, pari opportunità e riconoscimento del merito sono tre principi, insiti nei Concorsi, che potranno consentire, specialmente ai più giovani, un più facile accesso al lavoro, un ascensore professionale per incarichi altrimenti difficilmente raggiungibili.

Strettamente legato al tema della qualità vi è il tema rivolto verso la società, per trasmettere la consapevolezza che l’architettura è veicolo e valore comune per la gestione del territorio ed importante strumento sociale. Per comunicare questo valore è stato, ed è tuttora, fondamentale stringere rapporti di collaborazione non solo con le altre categorie professionali, ma soprattutto con gli Enti e le istituzioni territoriali e con il mondo associativo, che rappresentano le altre realtà con le quali dialogare e condividere percorsi virtuosi, di cui potrà giovarsi l’intera comunità, consentendo agli Architetti di poter fornire il proprio contributo ad uno sviluppo non solo fisico, ma soprattutto etico, di rapporti, di coesione sociale, di appartenenza, della società in cui viviamo.
Le attività ordinistiche sono orientate su un doppio binario: il primo è a servizio degli iscritti sotto forma di erogazione di servizi efficienti e qualificati, per consentire loro le migliori condizioni possibili per esercitare il mestiere dell’architetto; il secondo invece riguarda l’assidua presenza sul territorio volta ad orientare le politiche ambientali, urbanistiche ed edilizie, comunali, provinciali e regionali, a vantaggio delle comunità locali, per un armonico sviluppo dei territori.

Tali attività sono possibili attraverso le Commissioni istituite e gruppi di lavoro specifici riferibili direttamente al Consiglio di cui fanno parte numerosi iscritti in forma volontaria, che di volta in volta sviluppano le tematiche di comune interesse.

L’Ordine degli Architetti di Bologna ha presentato nel mese di giugno 2016 il suo terzo Bilancio Sociale relativo all’anno passato, il primo di un Ordine Architetti in Italia, con lo scopo di trasmettere in maniera chiara e trasparente ed obiettiva ai cittadini, alle istituzioni cos’è l’Ordine, quali sono le sue funzioni istituzionali e non, e soprattutto quale sia il suo grado di apertura, inserimento e coinvolgimento rispetto alle dinamiche economiche, sociali e culturali del nostro territorio.
Il Bilancio Sociale, oltre che mettere a nudo, in modo quasi calvinista, l’Ordine rispetto ai propri funzionamenti ed alle proprie attività, costituisce un modo di aprirsi alla città, per comunicare e far conoscere quanto la qualità dell’architettura, delle nostre città e del nostro paesaggio, sia importante per la qualità della vita di tutti noi cittadini, e quanto questi temi ci stiano a cuore, forse come nessun altro, non tanto come professionisti, ma soprattutto come parte attiva e responsabile, partecipe della vita e delle scelte della nostra società.
Il Bilancio Sociale, BS’15, prosegue nella sua missione di rendicontazione dei risultati raggiunti e degli obiettivi che ci si propone di realizzare in un prossimo futuro; racconta, secondo i principi informatori di trasparenza, obiettività e veridicità, quello che è stato il lavoro di quest’anno, cosa siamo riusciti a portare avanti e dove invece non siamo stati in grado di arrivare. Proseguiremo questa attività anche negli anni successivi nella convinzione che questa opera di trasparenza potrà avere soltanto effetti positivi per gli architetti, contribuendo a testimoniare quanto la nostra professione possa essere una risorsa importante per lo sviluppo delle nostre comunità, e quante e quali responsabilità l’appartenenza ad un Ordine professionale comporti per ogni cittadino che ne fa parte.

 

Formazione

2018 - Corso di alta formazione “La nuova disciplina di Valutazione dell’impatto ambientale (D.Lgs. 104/2017)” organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

2017 - Seminario “La professione di architetto come presidio di legalità” organizzato dal Master Antimafia “Pio La Torre” e dall’Ordine degli Architetti di Bologna.

2017- Seminario “Costituzione dell’Osservatorio Nazionale sui Servizi di Architettura e di Ingegneria” organizzato dal Consiglio Nazionale  Architetti P.P.C.

2016-2017 - Ciclo di seminari - “Le politiche di coesione e la programmazione europea 2014-2020" - organizzati dal Consiglio Nazionale  Architetti P.P.C.

2016 - Seminario “rigenerare la città con la natura”, strumenti per la progettazione degli spazi pubblici tra mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, organizzato dalla Regione Emilia Romagna.

2016 - Seminario “Infiltrazioni e corruzione al nord: il ruolo di prevenzione degli Enti Locali”, organizzato dal Comune di Bologna.

2015 - Seminario “Agenda Recycle. Per una nuova operatività”, organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Bologna.

2015 - Seminario “Il Partenariato Pubblico Privato: le nuove strategie per l’Housing sociale”, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Bologna.

2015 - Seminario “Le mani sulla Città: le infiltrazioni della criminalità organizzata in Emilia Romagna”, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Bologna.

2015 - Seminario “Le innovazioni indotte dalle più recenti modifiche del Codice Appalti”, organizzato dal Consiglio Nazionale Architetti P.P.C.

2015 - Corso “Vas/Valsat”- organizzato da I.N.U. ER

2015 - Seminario “Sviluppo e occupazione: gli obiettivi della riforma dei Lavori Pubblici”, organizzato dal Consiglio Nazionale Architetti P.P.C.

2014 - Corso “Affidamenti pubblici:conoscere per partecipare” - organizzato dall’Ordine degli Architetti di Bologna.

2014 - Seminario “Professioni e lavori green per superare la crisi e costruire un’edilizia sostenibile”, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Roma.

2011 - Corso “il coordinatore di Concorso - organizzato dall’Ordine e dalla Fondazione degli Architetti di Bolzano.

2009 – Corso sulla Certificazione Energetica degli edifci – organizzato da IIPLE in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Bologna.

2008 – Corso “ Il raffrescamento passivo degli edifci” - organizzato dal Centro Studi Newton in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna.

2008 – Corso Base CasaClima – organizzato dall’Agenzia CasaClima di Bolzano in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna.

2007 – Corso “Il processo di riqualifcazione energetica di edifci esistenti” - organizzato dal Centro Studi Newton in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna.

2005 – 2006 – Laboratori di Progettazione Sostenibile” - organizzato da Bioecolab e Modena Formazione – Modena. In particolare: Energia – Certificazione energetica degli edifici; La bioclimatica; La progettazione del verde e del paesaggio.

2005 – Ciclo di seminari formativi “In Bioedilizia: qualità del costruire con tecniche e materiali ecocompatibili” organizzato da Edicom Edizioni – Castel S. Pietro – Bologna.

 

Profilo